Lavoratori Fragili: SINDACATO CLAS e FIRAS SPP denunciano il vuoto normativo

L’art.26 del Decreto Cura Italia, prevedeva per i lavoratori considerati in condizione di “fragilità” per specifiche patologie pregresse, certificate dai competenti organi medico-legali, la possibilità di usufruire di una serie di garanzie e tutele per il lavoro e per la salute. Tali garanzie sono rimaste vigenti fino al 15 ottobre u.s. (precedente termine dello stato di emergenza pandemica).

Nonostante sia stato poi prorogato lo stato di emergenza, dal 16 ottobre e fino al 31 dicembre 2020 si prevede tramite la Legge n.126 del 13/10/2020 di conversione del Decreto Legge n.104 del 2020, che le amministrazioni pubbliche e i datori di lavoro privati, individuato i lavoratori fragili, dovranno adibire gli stessi anche a mansione diversa da quella abituale, ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento come definite dai contratti collettivi vigenti,  per consentire loro lo svolgimento dell’attività in smart working e lo svolgimento di specifiche attività di formazione professionale anche da remoto.

Ebbene tale emendamento non considera centinaia di professionalità che rimangono escluse proprio per la tipologia di lavoro svolto. Si pensi ad esempio ad una commessa, ad un addetto al pulimento, ad una portantina, ad un metalmeccanico, ad un farmacista e cosi via, tutte professioni ove risulta impossibile uno Smart Working. Cosa faranno tutti questi lavoratori fragili? Per il momento considerato l’attuale buco normativo, devono tornare al lavoro addossandosi il rischio di un pericoloso contagio da Covid-19.

Sindacato Clas e Firas SPP, rappresentati dai rispettivi Segretari Generali Davide Favero ed Anthony Vitali,  hanno presentato in data odierna un interpello al Ministro Del Lavoro e delle Politiche Sociali, al Ministero della Salute ed alla Presidenza del Consiglio, affinchè si prenda atto del buco normativo e della discriminante che si è venuta a creare tra categorie di lavoratori, ponendo immediata soluzione che vada a tutelare e salvaguardare i lavoratori e le lavoratrici in condizione di fragilità.

        

Antony Vitali Firas SPP Davide Favero Sindacato CLAS

                                                   

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...